Come scegliere il miglior maxischermo per esterno

È sempre bello godersi un film, una partita, un concerto tramite un maxischermo. Per chi ha un giardino intorno casa sarà piacevolissimo godersi le serate con gli amici un grande schermo per seguire gli eventi più importanti.

Ma come fare per scegliere il miglior maxischermo?

Nell’acquisto di un maxischermo ci sono degli elementi che è necessario valutare e i primi sono senza ombra di dubbio la resistenza e la capacità di illuminazione. Per la resistenza è necessario constatare che siano dotati di protezione IP65 che rende il maxischermo resistente all’acqua, alla polvere e a temperature che vanno dai -10° ai 65°.
Per ciò che concerne la capacità di illuminazione è necessaria una luminosità di almeno 4500 nit. con questo valore sarà possibile utilizzare il maxischermo anche nelle ore diurne. Pensate alle sere estive che l’imbrunire tarda ad arrivare è necessario che il maxischermo rispetti questo parametro appena citato.

Altri parametri importanti da valutare sono la distanza fra un led e l’altro e il software di gestione di immagini e video.
Un’ottima selezione di maxischermo potete trovarla presso https://www.sltservice.it/noleggio-vendita-maxischermi/.

Partiamo dal principio. L’inizio dell’utilizzo del LED risale a 25 anni fa e da allora le migliorie sono state costanti tanto da avere degli schermi di qualità sempre maggiore. Nel corso del tempo questa idea è stata messa in dubbio ma niente di più sbagliato. In quest’ambito bisogna valutare sempre la distanza tra i diodi o i pixel. Più questi elementi sono ravvicinati maggiore sarà la definizione.
Tutta questa evoluzione tecnologica è stata utilizzata a favore di prodotti per interno, tanto da sostituire altre tecnologie utilizzate precedentemente. Per i prodotti per esterno, come il maxischermo, che devono essere resistenti agli agenti atmosferici, oggi il mercato offre un passo 2.6mm. Questa misura permette di installare schermi di altissima qualità.