Dove acquisti semi THC da collezione

Vuoi avviare una collezione di semi di tetraidrocannabinolo, sostanza estratta dalla Cannabis che ha proprietà mediche antidolorifiche, antinausea, antivomito, stimolanti dell’appetito perduto. Ti chiedi dove trovare semi THC che contengono la sostanza, per cominciare.  Sappi che per la normativa italiana questo tipo di coltivazione è legale quando la sua concentrazione è inferiore allo 0,5% nell’ erba; la acquisti tranquillamente in pochi click sul sito hemposhopitalia.it, che mette a tua disposizione vari prodotti derivati dalla Canapa, grazie al brand  Canapando, che risponde  al numero 0685350853. Canapando si occupa di vendita all’ ingrosso di questi prodotti  dal 2015; nel nel 2017 apre negozi per la vendita di Cannabis e semi THC legali e oggi raggruppa sotto il suo marchio un team di coltivatori di Cannabis Sativa, grazie ai quali produce i prodotti in vendita sulla piattaforma canapando.net. Lo shop online hempshopitalia.it, invece,  è dedicato particolarmente ai semi da collezione autofiorenti e femminizzati TH Seeds: è un’ azienda fondata ad Amsterdam nel 1993, considerata tra le più antiche e rinomate del mondo. I semi di Cannabis a bassa concentrazione di THC di marca TH Seeds hanno un’altissima qualità e una grande efficacia; Acquisti facilmente le tipologieche ti servono sulla piattaforma, ricevendoli comodamente al tuo indirizzo di spedizione, nel rispetto della massima discrezione. Ogni tipologia di semi da collezione è corredata di foto, caratteristiche di fioritura, epoca del raccolto e costo; non puoi sbagliare il tuo acquisto. Ti basta aggiungere il codice al carrello ed effettui l’ordinativo esattamente come un qualsiasi prodotto in vendita online, scegliendo fra:

  • Auto Bubblegum
  • Auto Mk-Ultra
  • MOB
  • A.G.E.

Indeciso sulla tipologia da scegliere? Esistono 3 tipi di erba, cioè la Cannabis Sativa, la Cannabis Indica e la Cannabis Ruderalis; sulla piattaforma trovi i semi relativi alle  tre varietà ma se hai difficoltà chiedi  info contattando Canapando, disponibile dalle 10 alle 18, anche via email all’ indirizzo info.canapando@net.it

Escape Room Roma: sfida il tuo ingegno e divertiti  

Escape Room Roma: come funziona 

L’Escape Room Re di Roma è diventata negli anni un’attrazione sempre più apprezzata in Italia e nel mondo. Si tratta di un gioco da fare in compagnia. Tutti i partecipanti cercano di arrivare alla fine risolvendo enigmi e cercando indizi all’interno di una o più stanza. Il tutto in un determinato lasso di tempo. La prima escape room, allora definita exit game live, venne organizzata nella Silicon Valley, con l’obiettivo di trasformare le realtà virtuali in esperienze interattive e reali. Alla base del gioco vi era il concetto di labirinto e di caccia al tesoro. La caratteristica che accomuna la maggior parte dell’escape Room è la presenza della scenografia. In questo modo, infatti, i partecipanti vivono un’esperienza immersiva e coinvolgente, sentendosi parte integrante della narrazione e della sceneggiatura. Le escape room, inoltre, possono prevedere diverse modalità di organizzazione degli indizi. In alcuni casi i giocatori si devono concentrare tutti sullo stesso enigma per risolverlo, mentre in altri è possibile dividersi e risolvere più problemi contemporaneamente.

Dove trascorrere una serata alternativa 

Per mettersi alla prova in una delle Escape Room Roma, ci si può affidare alla competenza e alla professionalità di Eneru Escape, che è diventato negli anni un vero e proprio punto di riferimento per moltissimi appassionati. L’obiettivo è quello di offrire ai propri clienti esperienze uniche, proiettandoli in scenari sommersi oppure lasciandoli alle prese con terrificanti dinosauri. Sarà, infatti, possibile scegliere di ritrovarsi intrappolati all’interno di una prigione oppure nel polveroso West. Lo scopo del giorno è uno solo: fuggire il prima possibile. Si avrà a disposizione un tempo prestabilito, che generalmente è di un’ora, per risolvere gli enigmi e uscire dalla stanza. L’esperienza, infine, può essere giocata in più persone, da un minimo di due ad un massimo di sei, per condividere al massimo il divertimento. 

Marijuana legale: cos’è e dove acquistarla

La legge ha parlato chiaro: la marijuana legale può essere venduta sia in negozi fisici che online purché non contenga una percentuale alta di THC. La Marijuana legale è quindi un prodotto studiato con una percentuale di THC sotto lo 0,6% ma con la capacità di donare benessere e fare stare bene. Non pensare a questo prodotto come alla classica canna da fumare per sballarti ma come un supporto terapeutico in grado di darti importanti benefici sotto diversi punti di vista. Dai un’occhiata a www.legalweed.it per la marijuana legale online.

Quali sono i benefici della marijuana legale?

Studi medici e scientifici hanno dimostrato i numerosi benefici che puoi trarre dall’utilizzo di marijuana legale. Il prodotto a base di cannabidiolo riesce a recuperare tutti i benefici della marijuana eliminando però gli effetti nocivi dello sballo dati dal THC. Perché dovresti utilizzarla?

La marijuana legale è in grado di dare effetti antinfiammatori importanti, portando benessere a livello di dolori localizzati. Agisce proprio come un analgesico naturale e ti aiuta ad evitare di abusare di farmaci. Si tratta di un ottimo prodotto anche per andare ad affrontare insonnia e disturbi del sonno, soprattutto legati all’ansia. Proprio per l’ansia riesce a dare il meglio di sé: agisce sul piano neurologico regalando benessere, aiutando a trattare momenti difficili ma anche a superare traumi importanti.

Come consumare marijauna legale

Come si utilizza la marijuana legale? Non è necessario fumarla, secondo la legge ci sono altri metodi da utilizzare molto meno invasivi e nocivi. Il primo è quello di utilizzare il prodotto in formato olio, aggiungendo poche gocce sotto la lingua per farlo entrare subito in circolo. Non si tratta per dell’unico modo: contatta il rivenditore autorizzato e fatti spiegare le diverse metodologie per trovare quella più adatta a te. Legal Weed resta uno shop online davvero conveniente con recensioni altissime da parte dei clienti; qui puoi trovare la migliore marijuana legale a prezzi competitivi.

Sigaretta elettronica costo: conviene abbandonare le sigarette tradizionali?

Cos’è la sigaretta elettronica?

La sigaretta elettronica o e-cig è uno strumento elettronico, simile alla sigaretta tradizionale, utilizzato per fumare i derivati del tabacco attraverso l’inalazione di vapore liquido aromatizzato, con o senza nicotina.

Non essendoci alcuna combustione, durante la quale si producono le sostanze dannose per i fumatori e per chi respira passivamente il fumo da sigaretta, la sigaretta elettronica rappresenta attualmente un sostituto ideale della sigaretta tradizionale.

Inoltre, tenere in mano una sigaretta elettronica è come tenere in mano una normale sigaretta e, per le persone che non riescono ad abbandonare questo tipo di gestualità, la sigaretta elettronica può essere un incentivo all’abbandono delle sigarette tradizionali.

Quali sono i componenti di una sigaretta elettronica?

Una sigaretta elettronica si compone dei seguenti elementi:

  • La batteria, che fornisce al dispositivo l’energia elettrica per farla funzionare;
  • Il serbatoio, che contiene il liquido da inalare;
  • La resistenza, per la vaporizzazione del liquido;
  • L’atomizzatore, all’interno del quale viene posta la resistenza, che altro non è che un filo resistivo con del cotone al suo interno per l’assorbimento del liquido. Premendo il tasto di erogazione, si può utilizzare la sigaretta elettronica e inalare il liquido. Così facendo, il filo resistivo si scalda e il liquido assorbito dal cotone evapora.

Alcuni di questi elementi vanno sostituti dopo qualche tempo, fattore va preso in considerazione nel calcolo dei costi associati all’uso della sigaretta elettronica per capire se conviene, anche da un punto di vista di risparmio, abbandonare la sigaretta tradizionale.

Sigaretta elettronica costo: le variabili da considerare

Quando si parla del costo della sigaretta elettronica, la prima cosa da considerare è che questo varia da modello a modello. Si possono, però, fare delle considerazioni generali relative al costo di un kit base (modelli non avanzati): batteria, atomizzatore e cavetto USB. Tale costo oscilla da un minimo di 20 a un massimo di 40 euro.

Ci sono, però, alcune variabili da considerare, ovvero quei costi da sostenere, nel tempo, per i ricambi dei vari componenti della sigaretta elettronica: l’atomizzatore, che ha una durata di vita che vai 15 ai 30 giorni  e costa sui 12 euro e la batteria, che dura circa 12 mesi e costa circa 20 euro.

Infine, bisogna tenere in conto il costo dei liquidi. In generale, un flaconcino da 10 ml costa circa 5 euro ed il consumo medio giornaliero è di 4 ml.

 

Sigaretta elettronica costo: conviene abbandonare le sigarette tradizionali?

Sigaretta elettronica costo: conviene abbandonare le sigarette tradizionali? Questa è una delle domande che ci si pone, oltre a considerare gli altri benefici legati all’abbandono della sigaretta tradizionale.

In media, per passare alla sigaretta elettronica, il costo iniziale da sostenere è pari a circa 50 euro, importo al quale vanno aggiunti il costo dei liquidi e quello di eventuali pezzi di ricambio, per un totale di circa 600 euro.

Chi fuma le sigarette tradizionale spende, in media, circa 1.800 euro all’anno, ovvero tre volte di più. Senza considerare i continui rincari.

Se vuoi passare alla sigaretta elettronica e risparmiare sui costi, su prezzi-shock.it troverai kit completi, pezzi di ricambio e liquidi a prezzi incredibili.  Vai sul sito e inizia a risparmiare passando alla sigaretta elettronica!